HOME  |  CHI SIAMO  |  DUCHENNE-BECKER  |  NEWS  |  SOSTIENICI  |  EVENTI  |  FOTOGALLERY  | VIDEOGALLERY  |  CONTATTI  |  LINK AREA RISERVATA    
[8-1-2011]
Comunicato stampa 2°Appuntamento con Una Pedalata contro la Duchenne
Una splendida mattinata di sole ha fatto da scenario, il giorno dell’Epifania, alla seconda edizione della “Pedalata contro la Duchenne e Becker”, organizzata dalla Associazione “Amici di Edy onlus” e svoltasi in una Piazza Duomo gremita sia da messinesi curiosi di assistere alla passeggiata della “Befana” curata dai Vigili del Fuoco, che, a partire dalle 9, dai numerosissimi ciclisti appartenenti a tanti gruppi sportivi, provenienti da tutta la Provincia ed anche dalla Calabria. Il loro obiettivo era dare un importante segnale di solidarietà, ma anche incontrare uno dei più grandi campioni italiani delle due ruote, quel Vincenzo Nibali che, nel 2010, ha furoreggiato sulle strade del Giro d’Italia e trionfato nella Vuelta di España e, da ormai un anno e mezzo, svolge con convinzione il ruolo di testimonial della lotta contro la distrofia di Duchenne e Becker, una mutazione genetica che colpisce un bambino maschio ogni 3500 nati e conduce alla progressiva regressione dell’uso di tutti i muscoli del corpo, con una aspettativa di vita che, solo grazie alle ultime scoperte, può arrivare fino ai 30 anni. Vincenzo, nel 2009, ha conosciuto Maurizio Guanta, il papà del piccolo Edy, tre anni, colpito dalla Duchenne, e, da allora, sostiene con passione e dedizione la causa di chi cerca, attraverso la ricerca, di dare, se non una cura a questa malattia, almeno una migliore qualità della vita a chi ne è colpito. Insieme a Nibali, ieri, a Piazza Duomo, c’erano i suoi compagni di squadra della Liquigas Doimo Valerio Agnoli e Mauro Finetto, il milazzese di S. Filippo del Mela Salvatore Mancuso, professionista nella ISD-Neri, il fratello Antonio Nibali, che sta dimostrando tutto il suo valore tra i dilettanti ad alto livello, e tutti i tifosi dello “squalo dello Stretto”, capitanati da Eddy Lanzo, presidente del fan club messinese di Nibali. Tra i fan di Vincenzo Nibali era presente, in occhiali scuri ed in sella alla sua bici, anche Guido Caprino, giovane attore di origini messinesi, nato a Taormina ma cresciuto a Nizza di Sicilia, meglio noto nel ruolo del Commissario Manara, protagonista di un molto apprezzato serial tv su Raiuno. Caprino è stato ben lieto di dare il proprio contributo, anche economico, oltre che di simpatia e disponibilità, alla causa. Dopo il consueto affettuoso bagno di folla, con centinaia di foto ed autografi concessi sempre con il sorriso sulle labbra e la massima disponibilità, Vincenzo ha vestito una delle maglie rosse preparate per l’occasione a comporre la scritta “Insieme per fermare la Duchenne” e distribuite ai partecipanti nella prima e nell’ultima fila del gruppo. Alle 10.30 la folla presente in Piazza Duomo si è aperta per lasciare partire i circa 300 partecipanti, con la preziosissima assistenza della sezione provinciale della Uisp Ciclismo, presieduta da Nuccio Zullo, la presenza vigile su tutto il percorso dei “City Angels” di Giovanni Gentile e il coordinamento e la sovrintendenza degli agenti della Polizia Municipale, coordinati dal commissario capo Lino La Rosa. La carovana ha percorso via Primo Settembre, via Garibaldi, Piazza Cairoli, Viale S. Martino, tornando indietro dal Viale Europa per rientrare a Piazza Duomo, a completamento del circuito approntato per l’occasione. Alla fine della passeggiata in bici, dopo la premiazione di Nibali, Agnoli, Finetto, Mancuso, Visconti, del presidente provinciale Uisp Ciclismo, Zullo, e dei “City Angels”, si è svolto il sorteggio dei premi messi in palio da alcuni sponsor e dalla società sportiva di Vincenzo Nibali, insieme alle maglie autografate dai ciclisti presenti e dal due volte campione italiano Giovanni Visconti, purtroppo assente all’ultimo momento per un malanno stagionale. Le somme raccolte (sono stati circa 2.500 i tagliandi venduti per l’occasione) saranno destinate al “Fondo Amici di Edy”, istituito da Parent Project Onlus per contribuire al finanziamento di un programma di ricerca che individui un approccio terapeutico per tutte le mutazioni meno comuni tra quelle che provocano la distrofia muscolare di Duchenne, il cui studio rischia di subire un ritardo perché gli attuali approcci sperimentali si basano su un criterio statistico e, dunque, prendono dapprima in considerazione quelle più frequenti. Questi i vincitori del sorteggio (tra parentesi il premio): Giusy Di Bella – biglietto n. 1481 – (maglia gara Salvatore Mancuso) Dino Genitori – biglietto n. 183 – (maglia gara Giovanni Visconti) Ciccio Romeo – biglietto n. 34 – (maglia gara Liquigas Doimo) Carlo Oliva – biglietto n. 975 – (maglia rosa Giro Italia 2010 Nibali) Fausto Catrano – biglietto n. 2971- (maglia rossa Vuelta 2010 Nibali) Ida Lo Curzio – biglietto n. 716 – (bici offerta da Cicli Molonia) Federica Lisi – biglietto n. 2018 – ( bici offerta da Bici & Bike) Giovanni Romeo – biglietto n. 2932 – (bici offerta da GM Bike World) Le maglie “griffate” Liquigas Doimo sono invece state vinte da: Arrigo – biglietto n. 2928 - Angelo Crupi – biglietto n. 735 - Domenico D’Angelo – biglietto n. 939 - Federica Albanese – biglietto n. 1422 – Raimondo Tomasello – biglietto n. 2980 – Giovanni La Rosa – biglietto n. 2367 – Maurizio Bucalo – biglietto n. 1742 – Margherita De Francesco – biglietto n. 495 – Antonio Sabato – biglietto n. 1243 – I vincitori che non erano presenti al sorteggio potranno contattare l’associazione inviando una e-mail a info@amicidiedy.it oppure telefonando allo 090/692294 o al 347 6247070.



Altre News
Evento
22 novembre 2018
10° Anniversario della Pedalata di Solidarieta' per la Ricerca.
10° anniversario della “Pedalata contro la Duchenne e Becker”, organizzata dall’Associazione “Amici di Edy onlus ”.
Calendario
<dicembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
  Copyright 2010 | Associazione "Amici di Edy Onlus" | Tutti i diritti riservati |C.F. 97088710831 | Privacy | Cookie Policy | Condizioni di utilizzo Web Solution:AMS Consulting Srl