HOME  |  CHI SIAMO  |  DUCHENNE-BECKER  |  NEWS  |  SOSTIENICI  |  EVENTI  |  FOTOGALLERY  | VIDEOGALLERY  |  CONTATTI  |  LINK AREA RISERVATA    
[23-3-2012]
Cultura e Solidarietà -"Le poesie di Francesco", versi ed emozioni con lo Stretto sullo sfondo

Presentata la raccolta realizzata dal 41enne messinese Francesco Ferro, che sta collezionando riconoscimenti in tutta Italia e ha vinto il 4° Premio Poesia dell'anno con dei versi dedicati alla tragedia di Giampilieri. Il ricavato della vendita verrà devoluto a sostegno della ricerca contro la Distrofia Muscolare di Duchenne e Becker.

Sono state presentate anche a Messina "Le poesie di Francesco", una raccolta di versi realizzati dal 41enne messinese Francesco Ferro, militare dell'Arma dei Carabinieri nel centro bergamasco di Urgnano. La sede del quarto quartiere, sul viale Boccetta, ha ospitato la conferenza stampa in cui l'autore ha incontrato alcuni studenti.

Ad introdurre l'incontro Davide Mangiapane, presidente dell'associazione "Amici di Edy", impegnata nella raccolta fondi a sostegno della ricerca contro la Distrofia Muscolare di Duchenne e Becker: "Questa terribile malattia provoca seri problemi a chi ne è affetto già dall'età di dieci anni, limitando progressivamente la capacità motoria e riducendo l'aspettativa di vita ai trenta anni. Per noi è un onore potere contare sull'aiuto di un amico come Francesco Ferro".

Il saluto istituzionale è stato affidato al presidente del quarto quartiere Francesco Quero: "Sposiamo con affetto questa meritevole iniziativa, trascinati dall'entusiasmo di una persona speciale come Maurizio Guanta. Ricordo infatti che il ricavato della vendita del libro, autoprodotto, è destinato a sostenere la ricerca contro una malattia che purtroppo ad oggi è incurabile".

La parola è poi passata all'autore, che agli studenti ha letto varie poesie contenute nella raccolta ed anche alcuni inediti, che a dicembre verranno raccolti in un secondo libro. Ferro si è presentato così: "Sono una persona normale che scrive per divertimento. La raccolta è nata da una poesia, "Piccola stella", dedicata proprio al piccolo Edy Guanta. La battaglia contro la sua malattia può apparire persa in partenza. Ma, come ho detto più volte al mio amico Maurizio, bisogna comunque combatterla per dare la possibilità a questi bambini e ragazzi di poter vivere nel miglior modo possibile e con la speranza che, in un futuro non troppo lontano, si possa sconfiggere".

Traendo ispirazione da Giuseppe Ungaretti, così come dai testi di due cantautori che hanno fatto la storia della musica italiana, come Francesco De Gregori e Vasco Rossi, Ferro ha raccontato la propria esperienza di vita ed il percorso culturale e di maturazione personale che lo hanno indotto a mettere su carta la sua spiccata sensibilità verso stati d'animo, frammenti di realtà vissuti prevalentemente sulla strada. Nella raccolta vengono trattati temi sociali importanti come la droga, la depressione, la religiosità, la solitudine, la vecchiaia, la natura, le illusioni, le passioni, le disabilità.

Forte il richiamo alle sue origini, come testimonia la copertina con una splendida foto del "Pilone" di Torre Faro visto dal mare: "Una fotografia scattata con un modello economico di cellulare, eppure caratterizzata da una luce perfetta, colta quasi casualmente, che non a caso ho scelto come simbolo del mio libro". Un concetto ribadito anche nella poesia dal titolo "Lo Stretto", nel quale loda l'incantevole scenario del nostro mare, "uno spettacolo da preservare".

Nelle sue poesie traspaiono emozioni e passioni genuine che lo hanno spinto a scrivere versi sugli ultras e sul dialogo necessario tra le forze dell'ordine e le tifoserie, o sulla tragedia di Giampilieri e sulla giustizia non ancora ottenuta da parte di tanti poveri innocenti: parole che hanno colpito e commosso coloro i quali hanno partecipato alle presentazioni svoltesi in Lombardia nei mesi scorsi.

Ferro ha letto e spiegato agli studenti alcune delle poesie alle quali è più affezionato. Da "Lo straccetto", dedicata alla bandiera italiana, troppo spesso calpestata, a "Giampilieri", grazie alla quale si è aggiudicato il 4° Premio Poesia dell'anno a Quartu Sant'Elena, precedendo tanti scrittori prestigiosi. Ed ancora da "Luna park", dedicata alla necessità di ricercare la cultura per elevarsi, anche al cospetto dei propri detrattori, a "La combriccola", ripresa anche da Vasco Rossi sul suo sito ufficiale.

L'autore messinese ha tenuto a sottolineare che per lui il noto rocker è "un mito, perché le sue canzoni mi emozionano sempre, anche a venti di distanza dal primo ascolto, ma non per i suoi eccessi, che invece come tali vanno sicuramente censurati". Il momento più apprezzato dagli studenti quello in cui l'autore ha letto le sue poesie "Guerra", uno strumento da ripudiare perché semina soltanto distruzione, e "Ti lascio un dono", commosso tributo ai caduti sul lavoro.

Francesco Ferro può vantare già diversi riconoscimenti: un attestato di merito conseguito a Roma, due a La Spezia ed un premio ricevuto dal Club poetico quale vincitore del concorso poesia a tema di Natale. Il suo libro, al costo di 12 euro, può essere acquistato on line cliccando qui o collegandosi al portale www.amicidiedy.it.

Nelle foto: in alto un momento dell'incontro con le scuole ospitato nella sede della quarta circoscrizione, in basso alcune copie del libro "Le poesie di Francesco"

di Francesco Straface

http://www.messinasportiva.it/articolo/22417/poesie-francesco-versi-emozioni-con




Altre News
Evento
10 aprile 2018
Campagna istituzionale di raccolta fondi con il 5x1000
La Onlus Amici di Edy, attiva la propria campagna istituzionale di raccolta fondi con il 5×1000.
Calendario
<novembre 2018>
lunmarmergiovensabdom
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930
  Copyright 2010 | Associazione "Amici di Edy Onlus" | Tutti i diritti riservati |C.F. 97088710831 | Privacy | Cookie Policy | Condizioni di utilizzo Web Solution:AMS Consulting Srl